Sabato, Maggio 30, 2020

Perugino Service sta completamente ridisegnando il sito internet per avere una veste più semplice e veloce. Ci dispiace per il disagio, torneremo presto online con nuovi articoli e news dal mondo normativo sul nostro Settore. Vi invito comunque a seguirci su Facebook

Facebook

La Perugino Impianti effettua impiantistica idraulica generale ed in particolare impianti radianti, comunemente definiti "a pavimento".

 
Il principio degli impianti radianti o "a pavimento" si basa sulla circolazione di acqua calda a bassissima temperatura rispetto ad un impianto tradizionale dove il fluido termovettore va a scaldare direttamente dei corpi scaldanti di diversa natura(alluminio, ghisa, acciaio, rame, etc.) . Gli impianti radianti lavorano con temperature tra i 30 e i 35 °C, nei casi estremi si arriva sui 40 °C in un circuito chiuso, che si sviluppa coprendo una superficie radiante pari al suolo calpestabile in un'abitazione. Il calore dell’acqua che passa nella serpentina sotto il pavimento viene trasmesso inizialmente al massetto, fino a riscaldare l’ambiente della stanza in maniera costante e uniforme e garantendo un comfort.

 

Le disposizioni possibili delle tubazioni vengono progettate appositamente per la vostra abitazione in modo tale che la posa sia perfetta per avere la miglior resa possibile durante l'inverno. 

Vi posto qualche foto presa da google, ma ne abbiamo a decine in galleria. Eccone alcune: 

 

Nella prima foto vediamo una sezione dell'impianto mentre nella seconda immagine c'è uno spaccato del pacchetto completo che posiamo durante le varie fasi dell'impianto. Infine nell'ultima immagine vi facciamo vedere la posa di una spirale o di più spirali, con mandata e ritorno vicini, in una singola zona controllata da un termostato che controlla la temperatura garantendo le temperature desiderate.

 

Ma veniamo ai vantaggi:

Rispetto ai tradizionali corpi scaldanti, cioè i radiatori, il pavimento radiante ha i seguenti vantaggi:

  • Minori costi di esercizio sul funzionamento 24h su 24h se paragonato ai tradizionali corpi scaldanti. Questo perché è un sistema a bassa temperatura, con tubazioni o conduttori elettrici che lavorano a circa 30-40°C (nei comuni caloriferi: 65-75°C). È stato calcolato che un riscaldamento a pavimento consente una diminuzione delle spese energetiche del 35% rispetto ad un normale e tradizionale riscaldamento, secondo alcune aziende di produzione.
  • Assenza di costi di manutenzione in quanto le tubazioni sono annegate nel pavimento e non richiedono alcun intervento di manutenzione periodico (per lo stesso motivo bisogna che i materiali utilizzati siano di prima qualità e posati solo da personale specializzato, in quanto eventuali perdite nel pavimento porterebbero a costi di riparazione elevatissimi che vanificherebbero tutti i vantaggi iniziali).
  • Distribuzione del calore più uniforme rispetto ad altri sistemi di distribuzione che prevedono fonti di calore localizzate.
  • Gradienti termici verticali in linea di massima più contenuti grazie alle basse temperature di esercizio.
  • Mancanza di elementi che occupano spazio sulle pareti come i radiatori e in più essendo nascosti sotto il pavimento non presentano alcun impatto visivo.
  • Nessun moto convettivo dell'aria. Le polveri e i batteri contenuti nella stanza non vengono spostati dai moti di aria calda e fredda (come nel caso dei radiatori), con un beneficio sulla salute della persona, soprattutto per chi soffre di allergia.

Login

Venerdì, Marzo 20, 2020 Super User Uncategorised 161
La Perugino Impianti effettua impiantistica idraulica generale ed in particolare impianti radianti, comunemente definiti "a pavimento". Il principio degli impianti radianti o "a pavimento" si basa sulla circolazione di acqua calda a bassissima temperatura rispetto ad un impianto tradizionale dove il fluido termovettore va a scaldare direttamente dei corpi scaldanti di diversa natura(alluminio, ghisa, acciaio, rame, etc.) . Gli impianti radianti lavorano con temperature tra i 30 e i 35 °C, nei casi estremi si arriva sui 40 °C in un circuito chiuso, che si sviluppa coprendo una superficie radiante pari al suolo calpestabile in un'abitazione. Il calore dell’acqua che passa nella serpentina sotto il pavimento viene trasmesso inizialmente al massetto, fino a riscaldare l’ambiente della stanza in maniera costante e uniforme e garantendo un comfort.

Ci trovate qui per consegne o ritiri